SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni                  Seguici su: Bottone da cliccare per seguirci su Twitter Bottone da cliccare per seguirci su Linkedin Bottone da cliccare per iscriverti alla Newsletter

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Dalle Regioni / Lombardia

29-09-2021

Lombardia, indicazioni autorizzazioni end of waste

D.d.s. 23 settembre 2021, n. 12584 "Approvazione indicazioni relative all’applicazione dell’art. 184-ter a seguito delle modifiche apportate con d.l. n. 77/2021 e legge di conversione n. 108 del 28 luglio 2021", che fornisce indicazioni sulle autorizzazioni "End of waste" (cessazione qualifica di rifiuto).

Il provvedimento fornisce indicazioni sulle autorizzazioni "End of waste" (cessazione qualifica di rifiuto) dopo le modifiche apportate all'art. 184-ter del d.lgs. 152/2006 dal Dl 77/2021 ("Semplificazioni bis") e legge di conversione 108/2021 che hanno introdotto un parere obbligatorio e vincolante di ARPA.

A tal riguardo, come si legge in premessa, la Regione può emanare linee guida dettagliate per il rilascio di autorizzazioni End of Waste “caso per caso” e che tali documenti, se contenenti tutti i criteri dell’art. 184-ter e se redatte in accordo con ARPA, di fatto sostituiscono il parere, anche in osservazione del principio di economicità del procedimento.

Di conseguenza, con il provvedimento vengono fornite indicazioni sulle autorizzazioni End of Waste, nonché indicazioni sulle modalità di coinvolgimento di ARPA e di rilascio del parere, al fine di:

  • assicurare standard elevati ed omogenei sul territorio di tutela dell’ambiente e della salute nell’applicazione dei criteri generali stabiliti dell’art. 184-ter del d.lgs. n. 152/2006;
  • fornire supporto alle Autorità competenti e favorire la semplificazione dei procedimenti;
  • dare un quadro di riferimento certo e comune agli operatori, al fine di favorire una gestione dei rifiuti maggiormente «circolare» con la piena applicazione della cessazione della qualifica di rifiuto;

Il provvedimento è corredato da un allegato (Allegato B), recante il modello di dichiarazione di conformità, ai sensi dell'art. 184-ter, C 3, lett. e), del d.lgs. 152/2006.


♦ Vai alla Sezione Consulenza Area AMBIENTE…>> [Sistemi di Gestione ISO 14001 – EMAS; Sistemi di sostenibilità (ISCC-EU, D.M. 14/11/2019) dei biocarburanti (oli vegetali esausti), Modelli di organizzazione e gestione ex D.Lgs 231/2001, Certificazione di prodotto Remade in Italy®, Marchi di qualità ecologica Ecolabel – EPD,…]

♦ Vai alla Sezione Consulenza Area QUALITÀ…>> (Sistemi di Gestione ISO 9001 - Carta dei Servizi,…)

♦ Vai alla Sezione Consulenza Area SICUREZZA...>> nei luoghi di lavoro (Sistemi di Gestione ISO 45001 - Modelli di organizzazione e gestione ex D.Lgs 231/2001,…)

 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it