SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Nazionali / Rifiuti

12-01-2021

Prevenzione rifiuti, decisione Ue su obblighi di informazione sul riutilizzo

Decisione di esecuzione (UE) 2021/19 della Commissione, del 18 dicembre 2020, "che stabilisce una metodologia comune e un formato per la comunicazione di informazioni in materia di riutilizzo a norma della direttiva 2008/98/CE del Parlamento europeo e del Consiglio".

La Decisione di esecuzione (UE) 2021/19, ai sensi della direttiva rifiuti 2008/98/Ce, come modificata dalla direttiva 2018/851/Ue del "Pacchetto economia circolare", approva una metodologia comune per la misurazione del riutilizzo dei rifiuti prevedendo a carico degli Stati membri degli obblighi di monitoraggio qualitativo e quantitativo delle misure sul riutilizzo, secondo le modalità previste.

In particolare:

  • il monitoraggio qualitativo, da effettuare ogni anno, comprende l’individuazione e la descrizione delle misure sul riutilizzo e una valutazione dei relativi impatti o effetti previsti sulla base dei dati disponibili;
  • il monitoraggio quantitativo è effettuato misurando il riutilizzo generato dagli operatori del riutilizzo o dai nuclei familiari mediante uno dei metodi elencati o una combinazione di tali metodi o ancora qualsiasi altro metodo equivalente in termini di pertinenza, rappresentatività e affidabilità. Il monitoraggio quantitativo per una data categoria di prodotti è effettuato almeno una volta ogni tre anni.

 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it