SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Nazionali / Via

16-09-2019

Ministero dell'ambiente, indirizzi operativi su Paur e Via opere costiere

Il Ministero dell'ambiente ha pubblicato il 6 settembre scorso due documenti: "Indirizzi operativi per l’applicazione dell’art. 27 bis, D.lgs. 152/2006: il Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale" e "Indirizzi operativi per la definizione di determinate tipologie progettuali elencate nell’Allegato IV alla Parte Seconda del D.lgs. 152/2006".

  • "Indirizzi operativi per l’applicazione dell’art.27 bis, D.lgs. 152/2006: il Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale": il documento esamina i profili problematici che sono emersi sia sul piano teorico, che nell’applicazione pratica, della disciplina in materia di Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale (Paur), ex art. 27 bis, D.lgs. 152/2006. Il documento di indirizzo, sebbene non vincolante, si pone l’obiettivo di fornire uno strumento di supporto alle attività delle autorità competenti in materia di VIA e dei proponenti al fine di contribuire ad un’omogenea e corretta applicazione della disciplina di VIA sul territorio nazionale.
  • "Indirizzi operativi per la definizione di determinate tipologie progettuali elencate nell’Allegato IV alla Parte Seconda del D.lgs. 152/2006": il documento analizza sotto il profilo tecnico-giuridico le definizioni delle tipologie progettuali riportate al Punto 7. Progetti di infrastrutture, lettere n) ed o) dell’Allegato IV alla Parte Seconda del D.lgs. 152/2006, ossia:
    n) "Opere costiere destinate a combattere l’erosione e lavori marittimi volti a modificare la costa, mediante la costruzione di dighe, moli ed altri lavori di difesa del mare".
    o) "Opere di canalizzazione e di regolazione dei corsi d’acqua".  
    Il documento, pur non assumendo carattere vincolante, è finalizzato a fornire criteri ed indirizzi per le Autorità Competenti (Regioni e Province Autonome) e per i Proponenti per la corretta interpretazione delle definizioni delle tipologie progettuali riportate nella vigente normativa nazionale e, conseguentemente, per limitare possibili incertezze e discrezionalità e garantire un’omogenea e corretta applicazione della disciplina di VIA sul territorio nazionale.


 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it