SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

SERVIZI LEGALI
servizi legali
Assistenza giudiziale in materia ambientale
CONSULENZA NORMATIVA
consulenza normativa
Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, audit di conformità
CONSULENZA CERTIFICAZIONI
Ambiente Qualità Sicurezza
Assistenza e consulenza su sistemi di gestione e certificazioni di prodotto
FORMAZIONE 
Formazione
Corsi per aziende e Enti pubblici
FINANZIAMENTI
assistenza finanziamenti
Ricerca finanziamenti, assistenza e realizzazione progetti  
SERVIZI ON-LINE
Servizi on-line
Pareri giuridici on-line servizio di aggiornamento normativo



News / Giurisprudenza / Rifiuti

22-02-2019

Cassazione penale, nozione di miscelazione rifiuti

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 4976 del 1° febbraio 2019, si è pronunciata sulla definizione di miscelazione dei rifiuti.

La Corte ha ribadito che "la miscelazione dei rifiuti può essere definita come l'operazione consistente nella mescolanza, volontaria o involontaria, di due o più tipi di rifiuti aventi codici identificativi diversi in modo da dare origine ad una miscela per la quale invece non esiste uno specifico codice identificativo".

 Nel caso di specie, in violazione del divieto di cui all'articolo 187 del decreto legislativo n. 152 del 2006 veniva effettuata attività non consentita di miscelazione dei rifiuti, in particolare nella fase di compattazione miscelava rifiuti pericolosi tra loro e rifiuti pericolosi con rifiuti non pericolosi (tutti componenti delle autovetture rottamate aventi codici CER diversi).


 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it