SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

Servizi legali

Assistenza giudiziale e stragiudiziale in materia ambientale

Consulenza normativa

Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, Audit di conformità

Consulenza certificazioni

Consulenza Sistemi di gestione e Certificazioni di prodotto

Servizi on-line

Pareri giuridici on-line, Servizio di aggiornamento normativo



News / Giurisprudenza / Aria

30-09-2019

Cassazione penale, getto pericoloso di cose

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 36444 del 27 agosto 2019, si è pronunciata sulla fattispecie contravvenzionale di getto pericoloso di cose, ex art. 674 cod. pen., con specifico riferimento alle emissioni in atmosfera.

Il reato de quo è configurabile sia in forma omissiva che in forma commissiva mediante omissione (cosiddetto reato omissivo improprio) ogniqualvolta il pericolo concreto per la pubblica incolumità derivi anche dalla omissione, dolosa o colposa, del soggetto che aveva l'obbligo giuridico di evitarlo. Quanto all'elemento soggettivo, non hanno rilevanza alcuna i motivi ed il fine perseguiti dall'autore del reato, essendo solo necessario che la condotta sia attribuibile all'agente quanto meno sotto il profilo del comportamento colposo.

Nel caso di specie, gli imputati effettuando o, comunque, facendo effettuare attività di sbancamento che determinavano la rottura di vasche interrate contenenti idrocarburi ed, in ogni caso, causando lo spargimento nel terreno circostante di sostanze volatili nocive che si disperdevano nell'ambiente, arrecavano molestia alle persone abitanti nelle zone limitrofe.


 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it