SERVIZI OFFERTI - contattaci Richiedi un preventivo on-line o contattaci per informazioni

SERVIZI LEGALI
servizi legali
Assistenza giudiziale in materia ambientale
CONSULENZA NORMATIVA
consulenza normativa
Consulenza giuridica ambiente e sicurezza, audit di conformità
CONSULENZA CERTIFICAZIONI
Ambiente Qualità Sicurezza
Assistenza e consulenza su sistemi di gestione e certificazioni di prodotto
FORMAZIONE 
Formazione
Corsi per aziende e Enti pubblici
FINANZIAMENTI
assistenza finanziamenti
Ricerca finanziamenti, assistenza e realizzazione progetti  
SERVIZI ON-LINE
Servizi on-line
Pareri giuridici on-line servizio di aggiornamento normativo



News / Dalle Regioni / Lombardia

29-05-2019

Lombardia, chiariti i criteri per il biometano

D.d.u.o. Lombardia 15 maggio 2019, n. 6785. "Disposizioni finalizzate a disciplinare l’organizzazione e lo svolgimento delle funzioni amministrative trasferite alle provincie ed alle città metropolitane ai sensi dell’art. 16 della legge regionale n.  26/2003 in merito alle autorizzazioni di produzione di biometano da rifiuti".

Le Provincie e Città Metropolitana devono autorizzare utilizzando i criteri del D.M. 2 marzo 2018.

Il provvedimento, (pubblicato nel BU Regione Lombardia Serie Ordinaria n. 21 - 20 maggio 2019) chiarisce in merito alle autorizzazioni di produzione di biometano da rifiuti, anche a seguito della sentenza del Consiglio di Stato n. 1229 del 28 febbraio 2018 che, pur relativamente ad un caso specifico, ha affermato che non è possibile per le Autorità competenti autorizzare la cessazione della qualifica del rifiuto caso per caso, creando notevole incertezza nel settore del recupero dei rifiuti.

 In particolare, il provvedimento prevede:

  • che i criteri statali che definiscono il biometano quale prodotto, anche nel caso in cui derivi da un impianto di recupero di rifiuti, sono da individuarsi nel dm 2 marzo 2018 e nella relativa procedura operativa;
  • che le Autorità competenti debbano pertanto autorizzare la produzione di biometano, anche da impianti di trattamento dei rifiuti, utilizzando i citati criteri statali.

 

Newsletter
ISCRIVITI
gratuitamente per
ricevere le novità
pubblicate nel sito
StudioBrancaleone.it